Strascichi insolenti – appunti random #2

Strascichi insolenti. Affiorano, sorprendentemente reali. Ma comunque ingestibili. Spilli. Spine sotto pelle. Grumi piccoli, duri e indigeribili, risalgono. Niente di importante, piccole disarmonie. Inciampare senza cadere. Il fastidio di un attimo, neanche il tempo di imprecare. Microscopiche rapide rughe d’espressione. Strascichi inestinguibili. Questione di un attimo, una scossa muscolare e via. Lievi, lo sbattere di un pesciolino sulla sabbia. Impossibile rimediare. Inutile, come aggiungere il sale nell’acqua quando la pasta ormai è quasi cotta.

0
(Visited 24 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *