Note sul tempo.

Immobile nel tempo. Nello scorrere implacabile. Snocciola i minuti che passano. Spalanca la finestra. I minuti scivolano per strada, sbattono contro gli alberi, rotolano sull’asfalto. Inesorabili. Vanno. Immobile di fronte all’inondazione. Sopraffatta. Ingoia la saliva, nel silenzio immobile incantata inerme. Se solo li potesse fermare, se solo potesse fermare l’inondazione. Fermare il tempo. Per dire tutto quello che non dice. Per gridare tutto quello che tace. Con i piedi a mollo nei minuti, salgono fino alle caviglie. Non si possono arginare.

0
(Visited 10 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *