Frammento.c

Sull’ineluttabbile. Su quello che è e che non può mutare. Su quello che consideriamo immutabile. Sull’assenza di varianti. Sulla mancanza di strumenti per individuare le varianti. Sulla cecità imposta. Sulla cecità autoimposta. Sul destino. Sulle regole imposte che crediamo di non poter cambiare. Sulla possibilità di poter mutare la propria condizione. Sulla possibilità di rendere mutevole l’ineluttabile. Su quello che ci hanno insegnato e su quello che decidiamo di disimparare. Sulla possibilità di invertire una rotta prestabilita. Sulla possibilità di trovare gli strumenti per individuare le varianti.

0
(Visited 49 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *